L’anno 2014 rappresenta per la Casa di Cura una vera e propria rivoluzione informatica.

Durante il mese di Marzo è stato introdotto un nuovo sistema RIS PACS: per i non addetti ai lavori si tratta di un programma che permette di trasformare le immagini di radiologia ed i referti dei medici in formato digitale. In questo modo i dati saranno conservati in Casa di Cura e saranno a disposizione del paziente con un semplice click!
Al paziente sottoposto ad esame verrà consegnato un CD contenente sia le proprie immagini che il proprio referto (ovviamente saranno ancora a disposizione di chi ne faccia richiesta il referto cartaceo e le immagini su lastra) ed in un futuro non troppo lontano il paziente potrà scaricare  dal sito della Casa di Cura le proprie immagini e il proprio referto direttamente da casa.
Questo programma permette anche la visualizzazione diretta delle immagini sia nelle sale operatorie che in tutti gli ambulatori e i reparti della Casa di Cura, mettendo così a disposizione del medico le informazioni sul proprio paziente in tempo reale.

Ma le novità non finiscono qui: nel mese di Giugno la Casa di Cura introdurrà un programma di gestione innovativo (con tecnologia web based) che rappresenta il primo passo verso l’informatizzazione completa di tutta la struttura.
Il primo cambiamento che vedranno i pazienti saranno i referti ambulatoriali prodotti in formato digitale (con tutte le caratteristiche di conservazione, diffusione interna e le possibili modalità di consegna ai pazienti sopra descritte per le immagini di radiologia).
In un secondo momento anche il laboratorio analisi sarà completamente digitalizzato ed infine anche le informazioni cliniche dei pazienti ricoverati saranno gestite dal programma.
Questa innovazione inciderà enormemente sulla diffusione interna dei dati a tutti i professionisti coinvolti: le informazioni saranno chiare, complete ed immediatamente disponibili, abbattendo pertanto anche molti dei rischi connessi all’attività clinica.

Il prodotto finale di tutto questo lavoro sarà una cartella clinica digitale che porterà grandissimi benefici in termini di chiarezza, tempestività di lavorazione, conservazione e gestione che saranno direttamente percepiti sia dai professionisti che dai pazienti.

Lascio per ultime le note negative: in termini di lavoro questo sforzo della Casa di Cura potrà incidere nelle fasi iniziali sull’attività routinaria provocando qualche ritardo o qualche errore che sempre può avvenire nei momenti di introduzione dei grandi cambiamenti. Noi confidiamo nella comprensione dei nostri pazienti e promettiamo loro che i benefici di cui potranno godere quando il sistema sarà a regime compenseranno ampiamente l’eventuale spiacevolezza di alcuni momenti di transizione.

Il Direttore Sanitario
Dr. Marco Bosso
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *