Sinus Pilonidalis

Il Sinus Pilonidalis o Cisti Sacrococcigea è una formazione cistica contenente spesso peli (pili nidus) che si sviluppa nel tessuto sottocutaneo della regione sacro-coccigea. È più frequente nei soggetti giovani intorno ai 20-25 anni, molto spesso maschi con un rapporto di circa 3 a 1 rispetto al sesso femminile.
Queste cisti, vista la delicata posizione in cui vengono a formarsi, sono sottoposte a microtraumi continui, con la conseguenza che spesso possono degenerare in ascesso. L’ascesso tende a svuotarsi del pus, percorrendo un tragitto neoformato detto fistola che parte dall’ascesso e sbuca in un orifizio cutaneo posto in posizione mediana o laterale rispetto alla linea intraglutea.
I sintomi di questa patologia variano dalla presenza di un piccolo avvallamento ad una grande tumefazione dolorosa. La malattia pilonidale si può manifestare in 3 modi:

  • Cisti pilonidale: fase iniziale, si osserva una piccola tumefazione poco dolente del solco intergluteo che può accompagnarsi a uno o più orifizi cutanei contigui dai quali possono affiorare ciuffi di peli
  • Ascesso pilonidale: fase infiammatoria, sorge a seguito dell’infezione della cisti da parte dei batteri della pelle. La tumefazione aumenta e si intensifica anche il dolore. L’ascesso può aprirsi spontaneamente o richiedere l’incisione chirurgica. Il pus che fuoriesce è cremoso o fetido
  • Fistola pilonidale: fase residuale all’ascesso, nella quale un breve canale mette in comunicazione la cavità cistica con l’esterno attraverso un orifizio situato nel solco intragluteo. Da qui, in alcuni casi, fuoriesce continuamente o a intermittenza un liquido siero purulento giallastro.

La presenza di una raccolta ascessuale necessita di un’incisione chirurgica per permettere la fuoriuscita del materiale purulento; però, il semplice drenaggio dell’ascesso risolve solo momentaneamente questa patologia, infatti, fino a quando la cisti sottostante non è completamente asportata, il paziente andrà incontro a fenomeni a carattere recidivo di questo disturbo.

Il trattamento radicale della cisti pilonidale è garantito solo dalla ampia asportazione in blocco del granuloma e dei suoi tragitti fistolosi e della cute soprastante. Questo intervento comporta la creazione di un’ampia ferita chirurgica che arriva in profondità al piano presacrale.

Presso Casa di Cura “Prof. E. Montanari” è possibile effettuare visite specialistiche medico-chirurgiche mirate all’individuazione dello stato di salute del paziente e a riconoscere, o escludere, la presenza di patologie collegate. Inoltre, nei casi in cui si riconosca la necessità dell’intervento chirurgico la Casa di Cura dispone nella propria Unità Operativa di attrezzature moderne e di un’equipe medica di eccellenza.

Modalità di accesso al servizio

Ricovero a carico del S.S.N.

  • Ricovero ordinario: il ricovero ordinario si attua per patologie non urgenti, su proposta di ricovero redatta dal medico di medicina generale. La proposta deve essere presentata al medico del reparto che, valutata la reale necessità e la disponibilità di posti letto, dispone o programma il ricovero.
  • Ricovero su invio da struttura pubblica: Pronto Soccorso o da NuCOT (Nucleo di Continuità Ospedale-Territorio).
  • Ricovero a ciclo diurno (Day Surgery): La Casa di Cura effettua ricoveri per interventi chirurgici da effettuare in una unica giornata, senza pernottamento. Esecuzione di interventi ambulatoriali Alcune tipologie di interventi possono essere eseguite ambulatorialmente.

Ricovero a pagamento

  • Ricovero a pagamento: È possibile effettuare ricoveri in forma privata a pagamento. Per accedere a questo servizio è sufficiente una richiesta da parte di un medico. Le tariffe e le condizioni di pagamento sono disponibili presso l’Ufficio ricoveri. Principali compagnie Assicurative convenzionate: Previmedical, Assirete, Caspie.

Maggiori informazioni:

Documenti

PRENOTA ONLINE
Tel. 0541.988129
SCRIVICI